domenica 29 aprile 2012

Pangasio alla pizzaiola

Ho da poco scoperto questo pesce che pensavo fosse di mare perchè molto simile al merluzzo ma invece è un pesce di acqua dolce.
Ha un prezzo veramente basso (500gr a 2,75 Euro) ma è molto gustoso.

INGREDIENTI

- 2 filetti di Pangasio
- pomodorini
- 1/2 porro
- origano
- aglio
- olio
- vino bianco

Mettere in una padella 1 cucchiaio d'olio d'oliva, aglio e il porro e far soffriggere.
Aggiungere i pomodorini, una bella spolverata di origano e sale qb.
Lasciar cuocere il sugo per 20 min sfumare col vino bianco ed immergervi il pesce, ci mette pochissimo, 10-15 min dipende dallo spessore.




giovedì 26 aprile 2012

Pollo alle verdure

La carne bianca mi piace molto e la cucino spesso ma mi sono stufata di farla sempre nella stessa maniera (al forno).
Siccome l'altro giorno ho comprato un pò di verdura, ho pensato di aggiungerla al pollo creando un piatto appetitoso.

INGREDIENTI:

- 2 cosce e 2 sottocosce di pollo
- Pomodorini
- 2 carote
- 1 gamba di sedano
- 1/2 porro
- 1 spicchio d'aglio
- olio
- Insaporitore Vinchef


Lavare le verdure, mondarle e tagliarle a cubetti. In una padella fare scaldare l’olio e aggiungere tutte le verdure in tagliate in precedenza e far cuocere per qualche minuto.

Aggiungere il pollo e farlo rosolare per qualche minuto girandolo di tanto in tanto.

Aggiungere un pizzico di sale e sfumare a fuoco alto con l'insaporitore Vinchef

Lasciare il fuoco alto per 6 minuti circa, dopo di che abbassare la fiamma, coprire con un coperchio e far cuocere per 20 minuti.
Se si vuole fare un piatto unico, si può servire il pollo accompagnato da del riso bollito.












sabato 21 aprile 2012

NUOVA COLLABORAZIONE: AZIENDA AGRICOLA VIGNA DEI PRINCIPI

Oggi voglio parlarvi di questa Azienda agricola siciliana.
Si tratta di una piccola azienda a conduzione familiare sita a Francofonte, in provincia di Siracusa, famosa per le sue arance rosse IGP. Questa zona presenta delle condizioni microclimatiche particolari (alta insolazione diurna e bassa temperatura notturna dovuta alle correnti che scendono dall’Etna), proprio per questo le arance sono uniche nel gusto, caratteristiche e colore.
Da quest’anno l’Azienda Agricola Vigna del Principe segue una coltivazione biologica quindi non si sfruttano le piante e si rispetta loro ciclo produttivo, proprio per questo i prodotti risultano più gustosi e ricchi di sostanze nutritive.
Sul loro sito si possono acquistare non solo le arance ,ma anche marmellate, preparati per sughi, paste di mandorle, olio, ortaggi e agrumi in generale.
I prodotti sono fantastici non mi ricordo di aver mai mangiato delle arance così buone.
Un grazie particolare va ad Anteo, il titolare, per la sua gentilezza e disponibilità e per il suo omaggio di ben 20 kg fra arance e limoni.






mercoledì 18 aprile 2012

Fritto di pesce con insalata mista

Come ho già detto in qualche post prececedente non so cucinare molto il pesce ma mi sono ripromessa di imparare, quindi sabato sono andata al mercato e ho fatto una bella scorta.
Ieri sera avevo deciso di cucinare la zuppa di pesce ma mi sono sbagliata e ho scongelato il fritto di pesce e quindi mi sono cimentata per la prima volta a cucinarlo.

INGREDIENTI
per il fritto di pesce

- 250 gr di gamberi
- 250 gr di calamari
- Farina q.b.
- Olio di semi di arachide
- 1 limone non trattato Azienda Agricola Vigna del Principe

per l'insalata mista

-  olive verdi e nere
- 1 scatola di mais dolce
- 2 carote
- pomodori
- 1/2 porro
- 1 finocchio
- olio
- aceto
- sale
Pulire i gamberi togliendo loro la testa (e se volete, le zampette).Pulire i calamari togliendo la pelle, la testa e levando gli occhi e il dente posizionato al centro dei tentacoli, poi dal corpo del calamaro togliere la cartilagine e le interiora; sciacquate le varie parti.
Scolare ed asciugare bene il pesce con carta da cucina, poi prendere i calamari e tagliarli ad anelli della larghezza di circa 1 cm.



Mettere della farina in una teglia abbastanza grande e infarinare il pesce lasciandolo riposare per una decina di minuti.
Scaldare in una padella dai bordi alti l'olio e quando raggiunge la temperatura giusta tuffarci dentro il pesce, prima i calamari e poi i gamberi.



Friggerlo in olio bollente fino alla completa doratura (almeno 3-4 minuti per frittura), poi scolarlo bene e adagiarlo su carta assorbente da cucina per far si che l’olio in eccesso venga assorbito.
Nel frattempo preparare l'insalata mista lavando e tagliando tutta la verdura a pezzi, scolare il mais e risciacquare sotto l'aqua fredda.
Condire con sale, aceto e olio.


Salare il fritto e servirlo caldissimo accompagnato con delle fette di limone.






sabato 14 aprile 2012

Anellini mari e monti

Il tempo un pò più freschino mi ha fatto venire voglia di funghi ma nello stesso tempo è tanta la voglia ancora di estate e mare, così ecco che è nata questa pasta mare monti!

INGREDIENTI

- 500 gr di Anellini alla pecorara Mugnaia di Elice
- 250 gr di gamberetti sgusciati surgelati
- 150 gr di funghi champignon surgelati
- Aglio
- Prezzemolo
- Olio
- Vini bianco

Fare rosolare in un ampio tegame l'aglio con un po' d'olio poi aggiungere anche il prezzemolo tritato, i funghi tagliati a fettine sottili e i gamberetti poi sfumare con vino bianco. Prolungare la cottura per circa mezz'ora, bagnando con altro vino all'occorrenza. 
A questo punto unite anche i gamberetti sgusciati, altro prezzemolo tritato e terminate la cottura aspettando ancora qualche minuto.


Nel frattempo mettere l'acqua per la pasta sul fuoco e una volta giunta a bollitura aggiungere la pasta.
Una volta cotta scolarla e farla saltare nella padella con il sugo.

mercoledì 11 aprile 2012

Risotto agli asparagi

Ieri mio zio mi ha dato degli asparigi raccolti dal suo orto, così tornata dal lavoro ho iniziato a cercare delle ricette con questo ingrediente ma poi, come avrete già capito leggendo il mio blog, ha vinto la semplicità e ho optato per un bel risotto.
Ottenere un buon risultato nel preparare questo risotto non è difficile, occorrono solo prodotti di ottima qualità (nel mio caso degli asparagi coltivati nell'orto di mio zio), un minimo di tempo, e servirlo rigorosamente espresso, appena pronto.

INGREDIENTI (per due persone)

- 150 gr di riso Arborio
- un mazzetto di asparagi
- brodo di carne
- mezzo scalogno
- burro
- Parmigiano grattuggiato
-Insaporitore Vinchef 

Lavare accuratamente gli asparagi sotto acqua corrente stando attenti a togliere tutta la terra, rimuovere la parte bianca del gambo, raschiarli con un coltello non troppo affilato facendo molta attenzione a non toccare le punte, fragili e delicate.
Tagliare le punte ed affettare la restante parte tenera del gambo.
Scaldare il brodo.
Mettere in una pentola il burro, lo scalogno tritato molto finemente e portarla sul fuoco. Farlo dorare dolcemente con un paio di cucchiai di brodo,  quindi unire gli asparagi (tranne le punte) e lasciar insaporire per un paio di minuti a fiamma vivace mescolando.
Unire un mestolino di brodo, un pizzico di sale e cuocere a fiamma dolce, coperto, per 5 minuti.
Trascorso il tempo indicato scoperchiare, alzare la fiamma e far asciugare il liquido in eccesso.
Aggiungere il riso e farlo tostare un minuto.
Sfumare con l'insaporitore Vinchef
Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.
2 minuti prima della fine del tempo di cottura del riso, unire le punte di asparagi.
Mescolare continuamente e portare a fine cottura.
Spegnere il fuoco, lasciare riposare un minuto e servirecon una spolverata di Parmigiano (io consiglio di metterne poco perchè l'asparago ha un gusto delicato che altrimenti rischierebbe di essere coperto)





martedì 10 aprile 2012

Il mio secondo premio

Oggi un grazie particolare va a Marilena di La dolcezza nel cuore dalla quale ho ricevuto l'inaspettato premio .

Ora vi spiego le regole per poter ritirare il premio di Cake Blog di Qualità:bisogna condividere 7 ricette dolci che hanno dato una svolta alla nostra vita e nominare altri 10 Cake Blog, dopo aver ringraziato chi ci ha donato il premio.
Come da regolamento, segnalo quelli che sono i miei cake blog preferiti, i blog a cui desidero donare il Premio di Qualità e le mie ricette preferite.

Ombretta di Dolcemeringa

Per quanto riguarda le ricette dolci preferisco ometterle visto che non mi piace molto fare dolci.












mercoledì 4 aprile 2012

Salatini

Domenica sono stata invitata ad una grigliata e per non portare il solito dolce ho deciso di fare dei salatini.

INGREDIENTI

- 2 rotoli di pasta sfoglia
Per le pizzette
- pomodori pelati
- 1 mozzarella
- 1/2 confezione di wurstel piccoli
- origano
Per i salatini alla crema di peperoni
- salsa ai peperoni Lazzaris
- erba cipollina
Per i salatini alla crema di cipolle
- salsa di cipolle Lazzaris
Per le palline ai wurstel
-1/2 confezione di wurstel piccoli
- 1 uovo

Tagliare la mozzarella e i wurstel e pezzettini. Far cuocere i pelati salati con un pizzico di sale in un padellino per togliere l'acqua.
Srotolare la pasta sfoglia e con l'aiuto di un bicchiere fare tanti stampini rotondi.
Iniziare a guarnire i salatini mettendo pomodoro mozzarella wurstel e origano per fare delle pizzette, la crema di cipolla su altri, la crema di peperoni e l'erba cipollina su altri ancora.
Infine arrotolare dei pezzetti di wurstel nella pasta sfoglia e spennellare con dell'uovo sbattuto.
Mettere in una placca da forno rivestita di carta da forno.
Infornare nel forno già caldo a 180° per 15 minuti circa.


CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI MARY IN CUCINA


 

NUOVA COLLABORAZIONE: LAZZARIS

È agli inizi del ’900 che comincia la storia della famiglia Lazzaris.
Mescolando zucchero con mele cotogne, frutta candita e olio di senape, Luigi Lazzaris sperimenta una salsa profumatissima che entusiasma subito i suoi clienti.
Dalla mostarda veneta a quella di Cremona e di Mantova, dalla cotognata fino alle deliziose salse di frutta da abbinare ai formaggi: un successo fatto di ricerca e innovazione continua, di nuovi accostamenti e lavorazioni all’avanguardia in risposta alle moderne esigenze del mercato. Ma, prima di tutto, un successo che nasce dalla qualità nella scelta dei prodotti, provenienti anche da coltivazioni biologiche.

I PRODOTTI:
- Mostarde
- Salse dolci-piccanti
- Cotognata
- Confetture e marmellate
- Confetture e marmellate biologiche
- Gelatine di birra
- Prodotti per gelato

Ringrazio tanto l'Azienda che per la mia collaborazione mi ha omaggiato di una campionatura dei loro prodotti:

- Mostarda di frutti di bosco
- Mostarda di verdure
- Mostarda di frutta
- Salsa alle cipolle
- Salsa ai peperoni
- Salsa alle mele cotogne
- Salsa di pere
-Confettura biologica extra di pesche