sabato 25 ottobre 2014

Crostata ricotta cocco e gocce di cioccolato

Solitamente non amo preparare dolci ma l'altra sera ne stavo cercando uno da preparare per mio marito che sarebbe tornato dalla trasferta.
Lui adora la pasta frolla ma a me non andava di fare la solita ricetta.
Mi sono imbattuta in questa ricetta nel blog di Squisito e mi è piaciuta subito.
La sua ricetta è per quattro crostatini dal diametro di 10 cm, io ne ho fatta una unica dal diametro di 20 cm dimezzando le dosi.

INGREDIENTI

Per la pasta frolla
- gr 150 farina 00
- gr 75 zucchero semolato
- gr 75 burro 
- 1 uova intera + 1 tuorlo
- 1 pizzico di sale
Per la farcitura
- gr 250 ricotta freschissima
- gr 75 zucchero a velo
- gr 50 gocce di cioccolato fondente
- gr 50 cocco disidratato grattugiato
- cognac
Ho preparato la frolla mettendo tutti gli ingredienti nela planetaria fino a formare una palla che ho avvolto nella pellicola trasparente e messa in frigo a riposare per una mezz'ora.
Ho steso la frolla.
Ho foderato uno stampo dal diametro di 20 cm con della carta da forno e ho ricoperto con la frolla.
Ho preparato la farcia mescolando la ricotta con lo zucchero a velo.
Ho poi aggiunto il cocco e le gocce di cioccolato fondente, infine una spruzzata di cognac.
Ho riempito lo stampo con la farcia.
Ho completato con le classiche striscioline di frolla intrecciate della crostata.
Ho messo in forno a 170° per circa una mezz'ora.

martedì 21 ottobre 2014

Cheesecake ai 3 cioccolati

Questa torta ha una sua storia.
A maggio, in occasione del mio compleanno, ho preparato questa cheesecake per festeggiare con i miei amici la sera dopo cena.
Arrivate le 19.30 guardo il dolce e penso: "questo dolce è orribile non posso portarlo farei sicuramente brutta figura!"
Confronto la mia torta con l'immagine di Giallo Zafferano dove ho preso la ricetta e mi convinco sempre più che è davvero brutta.
Corro al centro commerciale e compro una torta gelato da sostituire alla mia.
A ripensarci bene però non era così male!

INGREDIENTI 
Per la base
- 200 gr di biscotti secchi al cacao  
- 100 gr di burro  
Per la crema al cioccolato fondente 
- 50 gr di cioccolato fondente 
- 250 gr di Philadelphia  
- 3 gr di colla di pesce 
- 80 ml di panna Fresca liquida  
- 20 gr di zucchero a velo  
Per la crema al cioccolato al latte 
 - 50 gr di cioccolato al latte
- 250 gr di Philadelphia  
- 3 gr di colla di pesce 
- 80 ml di panna Fresca liquida  
- 20 gr di zucchero a velo

Per la crema al cioccolato bianco Cioccolato bianco 
- 50 gr di cioccolato bianco
- 250 gr di Philadelphia  
- 3 gr di colla di pesce 
- 80 ml di panna Fresca liquida  
- 20 gr di zucchero a velo
Per preparare la cheesecake al triplo cioccolato iniziate predisponendo il fondo: mettete i biscotti al cacao nel mixer quindi sminuzzateli finemente. 
Ponete il burro a sciogliere in un pentolino; nel frattempo mettete i biscotti sminuzzati in una ciotola e aggiungete a poco a poco il burro sciolto amalgamando per bene il tutto. 
Imburrate una tortiera, meglio se a cerchio apribile, del diametro di 22 cm; ritagliate un disco di carta forno dello stesso diametro del fondo della tortiera e due strisce della stessa altezza dei bordi, quindi foderate la tortiera stessa.
Versate i biscotti sbriciolati nella tortiera ricoperta di carta forno e con l'aiuto di un cucchiaio compattate bene la base di biscotto. 
Fate raffreddare il composto in frigorifero per mezz’ora o in freezer per una decina di minuti.
Ora dedicatevi al ripieno: predisponete tre ciotole per le tre creme e ponete in ciascuna 250 gr di Philadelphia, mescolate per ammorbidirlo.
Intanto sciogliete a bagnomaria i tre tipi di cioccolato separatamente e incorporateli in ciascuna ciotola contenente il Philadelphia mescolando fino ad ottenere un composto cremoso.
Ora prendete tre ciotole e ammorbidite la colla di pesce necessaria per ciascuna crema separatamente in acqua fredda per 10 minuti. 
Quindi prendete altre tre ciotole e versate in ciascuna 80 ml di panna, che avrete precedentemente scaldato, e in ognuna sciogliete la colla di pesce ben strizzata. 
Alla fine dovrete ottenere 3 ciotole ognuna contenente 80 ml di panna e 3 gr di colla di pesce disciolta. 
Incorporate il primo dei tre composti di panna e colla di pesce al cioccolato bianco utilizzando una frusta.
Fate la stessa operazione per le altre ciotole di panna e colla di pesce, incorporandole sia nel cioccolato al latte che in quello fondente. 
Per ultimo unite lo zucchero a velo mescolando con una spatola.
Fate la stessa operazione per tutti i tipi di cioccolato. 
Ora che le creme sono pronte potete comporre la cheesecake, estraete dal frigorifero la base di biscotto ormai fredda e compatta, iniziate a versare per prima la crema al cioccolato fondente, lasciate riposare in frigorifero o in freezer per 15-20 minuti.
Quando il primo strato avrà cominciato a rassodarsi, procedete con il secondo strato di cioccolato al latte, lasciate riposare in frigorifero per altri 15-20 minuti, e terminate coprendo la superficie con il cioccolato bianco.
Ponete in frigorifero a rassodare per almeno 4 ore. 
Quando la cheesecake al triplo cioccolato sarà pronta guarnitela a piacere con scaglie di cioccolato fondente, bianco e al latte.



lunedì 13 ottobre 2014

Focaccine morbide

L'altro giorno girando nel web alla ricerca di qualche idea carina mi son imbattuta in queste focaccine nel sito di Giallo Zafferano e domenica le ho preparate per merenda.

INGREDIENTI:

- 100 gr di patate
- 200 ml di acqua tiepida
- 175  gr di farina di semola
- 175 gr di farina 0
- 20 ml di olio d'oliva
- 1/2 cucchiaino di sale
- 15 gr di lievito di birra fresco ( o 5 gr di quello disidratato)

Setacciare  in una ciotola larga la farina di semola e la farina 0.
Mettere le patate a bollire in abbondante acqua, quando saranno ben tenere (ci vorranno circa 30 minuti, in alternativa si può bollire con la pentola a pressione per dimezzare i tempi) , sbucciarle e schiacciarle con uno schiacciapatate e raccoglierle la purea nella ciotola con le farine. 
Sciogliere il lievito di birra  in circa 100 ml di acqua tiepida  e poi unire la miscela all’impasto.
Versare a filo l’olio di oliva e iniziare ad impastare gli ingredienti con le mani. 
Versare il sale nei restanti 100 ml di acqua tiepida, mescolare con un cucchiaio per scioglierlo e poi incorporare anche l’acqua e sale all’impasto. 
Continuare ad impastare per raccogliere gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo, abbastanza morbido e umido. (l'impasto risulterà un pò appiccicoso)
Coprire l’impasto con la pellicola trasparente e lasciare lievitare per 2 ore a temperatura ambiente, o in un ambiente tiepido (26°-28°).
Trascorso il tempo di riposo la pasta avrà raddoppiato il suo volume, trasferirla su una spianatoia infarinata e lavorla a mano, iniziare a stendere con le mani l'impasto, infarinare le mani per stendere meglio l'impasto se risulta appiccicoso,  procedere poi con il  mattarello stendendo una sfoglia alta circa 1 cm.
Con un coppapasta dal diametro di 10 cm ricavare le focaccine (io ho usato un bicchiere infarinato) Riporre le focaccine su una leccarda foderata di carta forno e lasciarle lievitare ancora per 30 minuti. Intanto tritare finemente il rosmarino, metterlo in una ciotola e incorporare l'olio di oliva per creare un emulsione aromatizzata che servirà per insaporire.
Trascorsa l'ultima lievitazione, schiacciare le focaccine al centro per formare il bordo e spennellare l’emulsione di olio aromatizzato con il rosmarino sulla superficie . 
Procedere con la cottura: cuocere le focaccine in forno statico preriscaldato a 180° per 20 minuti (oppure in forno ventilato a 160° per circa 15 minuti). 
A cottura ultimata insaporire ancora le vostre focaccine con un filo di olio di oliva (17) e qualche granello di sale grosso.




giovedì 9 ottobre 2014

MASTROLINDO GEL: il detergente concentrato per tutta la casa

Oggi vi scrivo in veste di ambasciatrice per il "Club dei desideri.
Questa volta ho la possibilità di provare e far provare il nuovo Mastro Lindo gel.
 

Mastro Lindo Gel è il nuovo detergente multiuso 2 volte e mezzo più efficace rispetto al prodotto diluito, e grazie al tappo dosatore addio agli sprechi.



Nel 1977, Mastro Lindo, fa il suo esordio nelle case degli italiani, diventando un must di igiene e pulizia. I ritmi frenetici della vita quotidiana non ci permettono di dedicare molto tempo alle faccende domestiche, l'innovazione dei prodotti Mastro Lindo ci consente di prenderci cura dell'igiene della nostra casa, facendoci risparmiare tempo ed energie. 
 

Il nuovo flacone dalle ridotte e compatte dimensioni aiuta a limitare gli sprechi: grazie al suo tappo dosatore consente il dosaggio corretto ad ogni utilizzo, evitando consumi inutili di prodotto.
Mastro Lindo Gel è un detergente multisuperficie disponibile in 6 diverse profumazioni e in due varianti specifiche per il bagno e le superfici delicate.
L'utilizzo su più superfici della casa è dovuto alla sua doppia modalità di utilizzo: diluito o puro.
Per l'utilizzo diluito è sufficiente riempire un secchio con circa 5 litri di acqua e spremere con forza la bottiglia finchè il getto non si interrompe automaticamente. Per l'utilizzo puro basta versare qualche goccia di Mastro Lindo Gel direttamente sulla spugnetta o sulla superficie da trattare.
Mastro Lindo Gel, grazie alla sua tecnologia pulente brevettata, rivoluziona il modo di pulire casa, mettendo fine a inutili sprechi e a bottiglie ingombranti e pesanti da trasportare.
Sono tre le grandi innovazioni di Mastro Lindo Gel, scopriamole insieme:
Nuova formula concentrata in gel: l'efficacia di Mastro Lindo Gel è superiore a quella del prodotto diluito e, anche se la confezione è di dimensioni ridotte, ha lo stesso numero di utilizzi della bottiglia di un litro
Tappo dosatore anti-sprechi: Mastro Lindo Gel ha il tappo dosatore che, tramite una stretta forte e decisa della bottiglia, permette di dosare il prodotto automaticamente, evitando che se ne utilizzi troppo ed eliminando gli sprechi e anche il dosaggio direttamente sulla spugna è più semplice.
Vero detergente Multiuso: grazie alla formulazione in gel, Mastro Lindo Gel è un vero detergente multiuso adatto a tutte le superfici della casa.

 

martedì 7 ottobre 2014

Ricompaio con un budino alla vaniglia

Buongiorno a tutte voi!
La mia assenza prolungata è dovuta ad un brutto periodo della mia vita dovuto ad una serie di problemi di salute dei miei genitori.
Oggi ho accompagnato mamma ad una visita di controllo e per fortuna è andato tutto bene ma mentre ero in sala d'aspetto ho pensato che è inutile piangersi addosso e che bisogna reagire.
Visto che cucinare mi ha sempre reso felice ho deciso di ripartire da qui.
Appena tornata dall'ospedale ho preparato un bel budino per merenda utilizzando purtroppo le ultime bacche di vaniglia comprate in Madagascar.
Ho preso la ricetta Tuttichef  e ho aggiunto una bacca di vaniglia in più.


INGREDIENTI (per 6 persone)

- 500 ml di latte
- 70 gr di zucchero semolato
- 3 cucchiaio di maizena
- 3 uova
- 2 baccelli di vaniglia

Sbattere le uova con lo zucchero con una frusta elettrica.
Scaldare il latte mettendo nel tegame le stecche di vaniglia tagliate a metà e lasciarlo intiepidire.
Sciogliere la maizena con qualche cucchiaio di latte tiepido e unirla alle uova.
Aggiungere al composto il resto del latte tiepido dopo aver rimosso la stecca di vaniglia, continuare a mescolare e versare il tutto in un tegame.
Mettere poi il tegame sul fuoco e, sempre mescolando, fare addensare il composto. Togliere dal fuoco appena comincia a rapprendersi.
Bagnare degli stampini di silicone con acqua fredda e versare all'interno il budino.
Farlo raffreddare un po' e poi metterlo in frigo per almeno due ore.