sabato 11 maggio 2013

Orate al cartoccio

Buongiorno a tutti/e da oggi pubblicherò una serie di ricette adatte per la dieta Dukan.
Io sono nella fase di crociera e ho perso 3,6 kg in meno di due settimane!
Come potete intuire sono molto soddisfatta anche perchè se ci si impegna un pò in cucina si possono coprire le mancanze di pane, pizza o dolci utilizzando i prodotti consentiti.

INGREDIENTI:

- 2 orate
- 2 spicchi d'aglio
- 1/2 porro
- 4 pomodorini secchi
- prezzemolo
- succo di limone Lemondor Polenghi

Preriscaldare il forno a 180°
Lavare le due le due orate sotto l'acqua corrente e salare l'interno della pancia con un pizzico di sale.
Riempire l'interno della pancia con il prezzemolo, il porro tagliato a rondelle, lo spicchio d'aglio e i pomodorini secchi.
Con la carta stagnola fare un cartoccio mettendo all'interno l'orata qualche rondella di porro e del succo
Preriscaldare il forno a180° C.
Lavare accuratamente le orate, rimuovere le interiora e squamarle.(io me lo sono fatto fare dal pescivendolo)
Mettere in ciascuna pancia il prezzemolo, il porro tagliato a rondelle, lo spicchio d'aglio e i pomodorini secchi.
Tagliare due fogli di carta stagnola.
Disporre su ogni foglio di carta stagnola il pesce, qualche rondella di porro, un pizzico di sale, e irrorare con il succo di limone.
Chiudere accuratamente i cartocci ed infornare per 30 minuti.
Servire nei piatti i cartocci, da aprire in cucina accartocciando l'alluminio tutto attorno al pesce.






martedì 7 maggio 2013

Eccomi di nuovo!

Ciao ragazze eccomi di nuovo dopo un lungo periodo di assenza dovuta al fatto che ho deciso di iniziare la dieta Dukan.
Questa dieta si compone di 4 fasi:
 
FASE I – L’attacco
si possono mangiare solo gli alimenti indicati nella lista e nella quantità desiderata:
1- Carne magra: tagli magri di tacchino, pollo o coniglio, carne di manzo, vitello, cavallo. La carne può essere alla griglia o al forno, purché senza grassi.
2- Frattaglie: fegato di vitello, manzo e lingua, escluse le parti grasse.
3- Pesce: in generale tutto il pesce – sardine, sgombro, tonno, salmone, orate, pesce persico, trote, sogliole, merluzzo, nasello e altri tipi di pesce bianco, pesce affumicato, pesce in scatola (solo in salamoia).
4- Pollame: ad eccezione delle anatre e oche e senza pelle.
5- Uova: illimitata (se il vostro livello di colesterolo lo consente).
6- Frutti di mare: gamberi, granchi, ostriche, molluschi e crostacei.
7- Prodotti lattiero-caseari magri: yogurt, formaggio, ricotta, latte scremato con il più basso contenuto di grassi (fino al 4%).
Per arricchire di sapore i piatti è consentito l’uso di aglio, prezzemolo, cipolla, timo ed altre. spezie. L’uso del sale è consentito in quantità moderate, mentre lo zucchero è bandito. Non ci sono limiti nella quantità di cibo e nemmeno nella quantità dei pasti. Si deve integrare la dieta con 1,5 cucchiaio di crusca di avena al giorno.
-E’ vietato mangiare qualsiasi cosa al di fuori della lista
 
 -FASE II: la crociera
- Si alterneranno giorni a sole proteine e giorni a proteine più le verdure.
 - Le verdure consentite sono: pomodori, cetrioli, radicchio, spinaci, broccoli, asparagi, porri, cavoli, funghi, sedano, finocchi, zucchine, melanzane, peperoni, carote e barbabietole da insalata (ma senza esagerare). Si possono mescolare, mangiare in qualsiasi ora e in qualsiasi combinazione, crude, lessate, al forno, ma mai da sole. Aggiungere sempre alcuni ingredienti ricchi di proteine.
- Questa seconda fase dovrebbe durare fino al raggiungimento del peso ideale
 
FASE III: il consolidamento
Inizia una volta raggiunto il peso ideale, e dovrebbe durare 10 giorni per ogni chilo perso. In questa fase l’organismo si deve adattare, e ancor di più la mente, all’inserimento di nuovi alimenti al regime alimentare, ma con la consapevolezza che non ci si dovrà abbuffare. Verranno quindi introdotti pane di grano intero (non più di due fette al giorno), patate, formaggio, pasta, riso (non più di due volte a settimana). Due volte alla settimana è permessa una sontuosa cena con il vino rosso, a patto che il giorno successivo si torni alla fase I nella scelta degli alimenti.
-Diciamo quindi che nella fase III:
1- si può mangiare tutto ciò che era consentito durante la fase I (fase di attacco) , vale a dire: carne di vitello e manzo, pollame (ad eccezione di anatra ed oca), tutti i pesci e frutti di mare senza limitazioni, uova, latte (senza grassi), più spezie e salse non caloriche come l’aceto.
2-si possono mangiare tutte le verdure introdotte durante la fase II , vale a dire: pomodori, cetrioli, broccoli, spinaci, asparagi, radicchio, porri, cavoli, sedano (foglie), funghi, zucchine, melanzane, peperoni e ogni tipo di insalata.
-Più alcune novità:
3- si può mangiare una porzione di frutta al giorno: una mela, due kiwi, due albicocche mature, una grande fetta di anguria e così via. I frutti vietati sono: banane, uva e ciliegie.
4-si possono mangiare due fette di pane di grano intero al giorno.
5- si possono mangiare 40 g di formaggio al giorno.
6-ogni settimana si possono mangiare due porzioni di carboidrati (pasta, cous cous – 200 g; lenticchie, riso, patate – 150 g )
7- si possono mangiare coscia di agnello e di maiale.

FASE IV: la stabilizzazione definitiva
Completata la fase III, si entra nella fase finale. Le regole sono semplici: durante tutta la settimana si può mangiare quello che si desiderai e una volta alla settimana si devono mangiare solo proteine ​​come nella fase I. Si consiglia di scegliere un giorno fisso della settimana. Dukan consiglia il giovedì, ma può anche essere un qualsiasi altro giorno. Avere un giorno fisso è importante: consente di trasformare l’abitudine in un rituale. Un altro elemento importante della fase IV è di consumare tre cucchiai di crusca di avena al giorno.
-Naturalmente, anche durante la fase finale, si dovrebbe evitare l’uso dello zucchero e di dolci in generale.
Questa dieta mi ha portato a cambiare completamente il mio modo di mangiare e cucinare ed è per quello che non ho scritto più nessun post.
Durante questo periodo ho realizzato delle ricette light e ho capito che un piatto può essere gustoso anche senza usare nemmeno un filo d'olio.

Devo ammettere che all'inizio ero un pò scettica su questa dieta ma ho perso più di 3 kg in pochissimo tempo!