lunedì 31 dicembre 2012

Buon Capodanno


Quest'ultimo dell'anno mi lascio dietro tutta la spazzatura che ha fatto parte della mia vita e con un sorriso e tanta forza mi preparo ad iniziare un nuovo anno. Da domani mi ricorderò sempre i miei errori passati e le esperienze vissute, ma proverò a non ripetere gli stessi errori e soprattutto cercherò di distinguere il male e il bene e proverò a non dare la mia fiducia a tutti. Auguro a tutti voi che quest'anno che verrà sia migliore dello scorso, vi auguro di essere sempre in buona salute perchè senza quella non si va da nessuna parte e mi auguro che quest'Italia che tanto ci sta a cuore si ricordi che dopo le cadute ci si rialza sempre, anche quando sembra di aver toccato il fondo, la luce è a due passi e basta seguirla

martedì 25 dicembre 2012

Buon Natale


Tanti auguri di buon Natale a tutte le food blogger che mi seguono sempre con tanto affetto

Grazie a tutte!!!!!
Taty

sabato 15 dicembre 2012

Cena per il compleanno del mio amore

Buonasera a tutti/e, il 12 dicembre mio marito ha compiuto 31 anni così ho deciso di preparargli una bella cenetta.
Tornata a casa alle sei dal lavoro mi sono messa ai fornelli e visto che mi sono arrivate delle splendide arance e dei buonissimi pompelmi dalla Sicilia ho deciso il tema della serata: gli agrumi.
Ho improvvisato un pò con quasi tutte le ricette tranne per il primo.

Antipasto: Insalata di mazzancolle e arance
Primo: Riso alle arance e mazzancolle
Dolce: Arance al Passito

Per il secondo volevo fare delle scaloppine al pompelmo rosa ma eravamo sazi e siamo passati al dolce.

INGREDIENTI:
Insalata di mazzancolle e arance

- 500 gr di code di mazzancolle surgelate
- succo di un pompelmo rosa Azienda Agricola Vigna del Principe
- olio allo zenzero Marina Colonna
- una carota
- un pezzo di porro
- prezzemolo
 

In una pentola mettere dell'acqua, una carota, la scorza di una arancia, un pezzetto di porro e del prezzemolo e portare a bollore, a questo punto aggiungere le mazzancolle e far bollire per dieci minuti circa.
Scolare le mazzancolle e, una volta raffreddate, sgusciarle.
Pelare al vivo una arancia e tagliarla a pezzetti.
In una zuppiera mettere l'arancia e le mazzancolle a pezzetti, l'olio di zenzero, il succo di pompelmo e un pizzico di sale.
Lasciare riposare in frigorifero.
Servire decorando con scorzette di arancia.




INGREDIENTI:
Riso alla arance e mazzancolle

- 250 gr di riso Carnaroli
- mezzo cipollotto tritato finemente
- mezzo bicchiere di vino bianco secco
- 1 litro di brodo di carne (io ho usato quello di dado)
- 50 gr di parmigiano grattuggiato
- burro
- scorza di mezza arancia  Azienda Agricola Vigna del Principe
- 60 ml di latte
- 1 tuorlo
- 8 mazzancolle

Far cuocere a vapore le code di mazzancolle, scolarle e sgusciarle.
Fare sciogliere, a fuoco lento, 2 cucchiai di burro e quando si sarà sciolto, aggiungere il cipollotto e la scorza dell'ìarancia facendoli imbiondire mescolando continuamente con un cucchiaio di legno.
Aggiungere il riso e girandolo sempre, fare bene assorbire il burro. 
A questo punto alzare il fuoco e bagnare il riso prima con il vino, lasciandolo evaporare, e poi con 2 mestoli di brodo bollente; mescolare sempre e, quando questo sarà quasi assorbito, aggiungere altri 2 mestoli. Questa operazione verrà ripetuta per 3 o 4 volte.
Quando il riso è al dente, aggiungete fuori dal fuoco al momento della mantecatura, i tuorli sbattuti con il latte, il succo di un arancia e dell'altro parmigiano.
Servite subito sormontando il piatto con i gamberi cotti a vapore.



INGREDIENTI:
Arance al Passito

- biscotti al cioccolato McVitie's Milk Chocolate Digestive 
- liquore Passito
- cioccolato al latte

Pelare al vivo le tre arance e tagliarle a fettine.
Tritare i biscotti al cioccolato Digestive e cospargerli sulle fette di arancia.
Irrorare il tutto con il Passito.
Decorare con un biscotto Digestive, scorza d'arancia e scaglie di cioccolato.








domenica 9 dicembre 2012

Linguine mazzancolle e zucchine

Ragazze ci siamo ormai lo spirito natalizio ha invaso case, cucine, negozio, vetrine.
Di solito mi ritrovo il 24 dicembre a correre come una matta per comprare i regali, fare la spesa per il pranzo di Natale e soprattutto pulire casa (suoceri e genitori vengono a casa mia posso mica fare brutta figura!!)
Quest'anno però mi sono organizzata a fine novembre ho iniziato a fare i regali tramite un noto sito Internet e mi sono arrivati quasi tutti!
Non mi resta che costringere Marco ad incartarli, io sono proprio negata, e metterli sotto l'albero!


INGREDIENTI:



- 300 gr di linguine
- 500 gr. di mazzancolle (io ho usato quelle surgelate)
- 2 zucchine
- 1/2 bicchiere di vino bianco
- 1 manciata di prezzemolo
- pomodorini pachino
- aglio
- cipolla
- olio  d'oliva


In una wok far soffriggere per qualche minuto l’aglio e la cipolla tagliati a pezzettini.
Versare le zucchine lavate e tagliate a rondelle. Aggiungere un pò d’acqua e cuocere a fuoco basso e con coperchio chiuso finchè non saranno cotte.
Quando le zucchine saranno cotte versare le manzacolle, i pomodorini e aggiungere il vino e farlo sfumare il tempo necessario (un paio di minuti).
Quando le linguine saranno al dente, scolarle e amalgamarle al composto aggiungendo un pò d'acqua di cottura della pasta.
Mescolare bene il tutto e servire con una manciata di prezzemolo tritato.





domenica 2 dicembre 2012

Paella

Qualche settimana fa mi ero fatta preparare dal pescivondolo un misto di pesce per fare la zuppa.
Ovviamente me lo sono completamente dimenticato nel freezer e ieri rovistando l'ho trovato.
Di fare la zuppa proprio non ne avevo voglia quindi mi si è accesa una lampadina e se provassi a fare la paella?
Il risultato devo dire che è stato soddisfacente.

INGREDIENTI:

-1 Kg di pesce misto (totani, seppie, calamari, gamberi)
- 300 gr di riso
- peperoni rossi e verdi (io no li avevo e ho usato i friggitelli)
- 1 lt brodo vegetale
- 1 bustina zafferano 
- 1 bicchiere vino bianco
- cipolla
- olio extravegine
- prezzemolo


Sciacquare e tagliare i calamari, le seppie e i totani, dividere a metà i peperoni, privarli dei semini e tagliarli nel senso della lunghezza. 
Prendere  la wok , ricoprire la totalità del fondo con olio e lasciar appassire la cipolla tagliata finissima.
A questo punto unire peperoni, dopo tre minuti aggiungere il riso e dopo altri tre minuti i calamari, le seppie e i totani.
Aggiungerere un bicchiere di vino bianco e lo zafferano e lasciar cuocere senza coperchio.
Fare passare altri 10 minuti e aggiungere i gamberi. 
Innaffiare con il brodo vegetale e mischiare con un cucchiaio di legno.
Una volta portato a cottura il riso servire con una spolverata di prezzemolo.





 


mercoledì 28 novembre 2012

Fatti conoscere

Oggi scrivo questo post per partecipare all'iniziativa di Kreattiva


Una bellissima iniziativa per conoscere persone nuove, farsi conoscere ma soprattutto far conoscere il proprio blog.

Pasta tonno e rucola

Non avevo mai mangiato la pasta integrale ma devo dire che l'ho trovata ottima e molto più digeribile della pasta normale.


INGREDIENTI:

- 250 Gr di fusilli integrali Valdigrano
- 1 scatoletta di tonno all'olio d'oliva Mareblu
- 1 mazzetto di rucola
- 1 spicchio d'aglio
- olio d'oliva
- vino bianco


Far cuocere la pasta in acqua salata.
Mettere in una padella l'olio, l'aglio e il tonno ben sgocciolato.
Sfumare con del vino bianco, alzare la fiamma e lasciare evaporare.
Togliere l'aglio ed unire la rucola tagliata a pezzi, lasciandola appassire.
Scolate la pasta al dente e fare finire la cottura nella padella dove c’è il condimento.



lunedì 26 novembre 2012

Vellutata di fagioli

Arriva l'autunno e il desiderio di cucinate minestre, zuppe e vellutate diventa irresistibile.
Mi piace cucinare con le verdure specialmente, non in questo caso però, se sono quelle raccolte nell'orto dei miei genitori.
Buone, sane, nutrienti cosa pretendere di più?!

INGREDIENTI:

- 400 g di cannellini in scatola
- 1 cipolla piccola
- una patata media
- 1 rametto di rosmarino
- olio extravergine di oliva
- 300 ml di brodo vegetale
- sale


Tritare la cipolla e il rosmarino, sbucciare e tagliare a quadratini la patata.
Sciacquare sotto l'acqua fredda i fagioli in scatola.
Far soffriggere in 2 cucchiai d'olio la cipolla e il rosmarino, aggiungere i Cannellini, la patata e il brodo vegetale.
A cottura ultimata frullare il tutto e salare.
Servire calda accompagnata con dei crostini di pane.




 

venerdì 23 novembre 2012

Ciambella Fruit Sensation al mirtillo

Ieri guardavo il cesto dei prodotti della A.D. Chini e incuriosita ho provato a fare un dolce usando i dadini di frutta ai mirtilli.
La ricetta è molto semplice: ho fatto una ciambella classica e gli ho aggiunto nell'impasto i Fruit Sensation.

INGREDIENTI: 

- 3 bicchieri di farina antigrumi Molino Chiavazza 
- 2 bicchieri di zucchero
- 4 uova
- 1 bicchiere di olio di semi
- 1 bustina di lievito per dolci Tec - Al
- Un limone
- Una busta di Fruit Sensation ai mirtilli  A.D. Chini

Sbattere le uova intere con lo zucchero per almeno 5 minuti aggiungere la farina, amalgamare e quando l'impasto sarà un pò duro aggiungere un pò di latte, alternare latte e farina. 
A questo punto aggiungere l'olio di semi, la buccia grattuggiata del limone insieme al succo, amalgamare bene. 
Tagliare a pezzetti più piccoli i dadini di frutta ai mirtilli, infarinarli (per evitare che rimangano tutti sul fondo) e aggiungerli all'impasto
Per ultimo aggiungere il lievito passandolo per un colino in modo da evitare grumi. 
Infornare per 35-40 minuti a 180°.
Il bicchiere che farà da dosatore, è un comune bicchiere da acqua riempito quasi fino all'orlo.




martedì 20 novembre 2012

Torta allo yogurt, cocco e menta della Emily

Qualche settimana fa ho letto un post di Emily del blog Emily's Menu Italy dove ha pubblicato una torta semplice  ma che mi ha colpito per l'uso dello sciroppo di menta che da all'impasto un bel colore verde.
Ho provato a rifarla e devo dire che è molto buona anche se la mia torta non è bella come quella di Emily.
Io ho fatto delle modifiche qui potrete trovare la ricetta originale.

INGREDIENTI:

- 3 uova grandi
- yogurt alla vaniglia, un vasetto (di 10 ml)
- 1 vasetto di zucchero di canna
- 3 vasetti di farina 00 Molino Chiavazza
- 1 vasetto di farina di cocco
- 1 vasetto di olio di semi
- 1 vasetto di sciroppo di menta
- 1 bustina di lievito per dolci Tec-Al
- un pizzico di sale
- zucchero a velo, q.b.

Scaldare il forno a 180° C.
In una grande ciotola montare bene le uova con lo zucchero.
Unire il resto degli ingredienti (prima i liquidi) mescolando delicatamente.
L’impasto si versa nello stampo in silicone. Va in forno preriscaldato e si cuoce per circa un’ora. Dopo 20 minuti, aprire il forno e coprire la torta con un pezzo di carta di alluminio o quella speciale da forno. Per essere sicure che è già cotta, fare la prova con uno stecchino di legno. Dopo circa un ora sfornare, raffreddare completamente e poi trasferire il dolce sul piatto da portata.
Si potrebbe decorare cospargendola con lo zucchero a velo o in alternativa, potete spalmare la torta con la glassa al cioccolato fondente.





CON QUESTO POST PARTECIPO AL CONTEST DI "IL SENSO GUSTO"




CON QUESTO POST PARTECIPO AL CONTEST DI "UNA FETTA DI PARADISO"


giovedì 15 novembre 2012

Peperoni ripieni di tonno

Ciao ragazzuole, stasera ho finalmente deciso di prendermi del tempo per inserire una nuova ricettina nel mio blog.
Questa sera ho scaricato le foto delle mie ricette ancora da postare e ho trovato anche delle foto che mi hanno fatto sorridere e che testimoniano che l'inverno si sta avvicinando!







Timmy si scalda sotto il piumone










I mici del condominio si abbracciano per scaldarsi
















Joe si scalda le orecchie sotto la tenda













INGREDIENTI:

- Peperoni rossi e gialli
- 300 gr di pane raffermo
- 300 gr di tonno sott’olio Mareblu
- un bicchiere di latte
- 2 spicchi di aglio
- sale


Lavare i peperonie tagliarli a metà per la lunga.
In una ciotola unire il pane ridotto a pezzetti con il tonno sgocciolato e sminuzzato, un pizzico di sale e il latte e amalgamare, fino a ottenere un composto omogeneo.

Farcire i peperoni con il composto approntato, inserire mezzo spicchio di aglio in ciascun peperone, disporli in una teglia e cuocerli nel forno a 200 gradi per trenta minuti.


sabato 10 novembre 2012

Spezzatino con patate


Come è possibile che debba rinunciare a tutto ciò che mi piace?
Eh no perchè per smaltire i kg di troppo devo eliminare i dolci e non solo anche pane, paste e pizza le cose che più amo in assoluto.
Oggi in particolar modo ho il dente avvelenato con tutte quelle che mangiano tutto quello che vogliono in quantità industriale (specialmente schifezze) e non ingrassano di un etto ma poi si lamentano di aver la pancia gonfia.
Scusate lo sfogo e spero di non aver offeso nessuno, passiamo alla ricetta che poi tanto light non è.


INGREDIENTI

 - Brodo vegetale
 - 500 gr di carne per spezzatino di vitello
 - farina 00
 - olio d'oliva
 - 1/2 costa di sedano
 - 1 carote
-  1 cipolla
-  2 patate grandi (non farinose)
 - pomodori pelati
 - origano
 - 1/2 bicchiere vino bianco
 
 
Passare i pezzi di carne nella farina e farli rosolare da tutti i lati in un tegame con dell'olio .
Togliere i pezzi di carne dal tegame e tenerli da parte.
Tritare la cipolla e metterla a soffriggere a fiamma bassa nello stesso olio in cui si è rosolato la carne.
Intanto pelare le carote e taliarle a piccoli pezzi.
Prendere la costa di sedano, lavarla, pulirla degli eventuali fili e tagliarla a pezzetti.
Aggiungere le carote ed il sedano alla cipolla e mescolare.
A questo punto aggiungere la carne e sfumare il tutto con mezzo bicchiere di vino bianco.
Quando il vino sarà evaporato aggiungere i pomodori pelati.
Salare ed aggiungere un bel mestolo di brodo vegetale.
Aggiungere l'origano.
Copriee e lasciare cuocere a fiamma bassa.
Portare lo spezzatino a metà cottura aggiungendo del brodo vegetale quando necessario (ci vorranno 30-45 minuti).
Quando lo spezzatino di carne sarà a metà cottura, pelare le patate, tagliarle a grossi pezzi ed aggiungere alla carne.
Ricoprire nuovamente con del brodo vegetale e finire la cottura (ancora 30-45 minuti).
Lo spezzatino di carne con le patate è pronto quando sia la carne che le patate saranno cotte ed il brodo si sarà addensato quasi a diventare una crema.



 


venerdì 2 novembre 2012

Crostata alla confettura di lamponi

Ragazze la settimana scorsa mio marito mi ha sfidato dicendomi che non sarei mai riuscita a fare la frolla come quella di sua mamma.
Il problema è che a me la frolla proprio non riusciva ma testona come sono non potevo dargliela vinta.
Ho fatto un pò di ricerche e ho trovato una ricetta dove bisogna pesare tutto persino l'uovo.
"Con questa non posso proprio sbagliare" ho pensato e così è stato.
Non immaginate che soddisfazione sentire dire a Marco: "C...o che buona!" (lui è sempre molto fine) poi ha aggiunto che non è come quella di sua mamma ma gli piacciono tutte e due.



INGREDIENTI

- 350 gr farina 00
- 250 gr burro
- 125 gr zucchero a velo (la ricetta originale ne prevede 150 gr)
- 50 gr tuorli
- un pizzico di sale
- vaniglia (o scorza di limone o l'aroma che preferite)
- confettura di lamponi  Alpenzu

Mettere la farina,  lo zucchero, il sale e la vaniglia direttamente in una bacinella e mescolo tutto insieme.
Aggiungere il burro a pezzetti che non deve essere ne duro ne liquido (schiacciandolo con il dito deve rimenere il segno.)
Lavorare l'impasto sino a quando prende la consistenza della sabbia bagnata a questo punto aggiungere i tuorli un pò alla volta.
Lavorarel'impasto velocemente per ammalgamare bene il tutto.
Avvolgere la frolla con la pellicola e metterla in frigorifero a raffreddare per circa due ore (io avevo fretta e l'ho messa 30 minuti nel congelatore.
Lavorare un pò l'impasto sino a renderlo plastico e stenderla in una teglia  facendo adderire bene ai bordi senza lasciare bolle d'aria.
Rifilare i bordi con una rotella.
Bucare il fondo con una forchetta e farcirla con la confettura di lamponi e rifinire con delle striscioline di pasta
Infornare nel forno già caldo a 180 ° per 20 minuti circa.







giovedì 1 novembre 2012

NUOVA COLLABORAZIONE: ALPENZU


Vorrei ringraziare Alpenzu che mi ha dato la possibilità di scegliere cinque prodotti dal loro vastissimo catalogo.
Io ho scelto questi prodotti:



- Liquore di lampone

- Funghi porcini in olio d'oliva

- Crema di Fontina

- Confettura di lamponi

- Ragù di cinghiale


Un grazie particolare anche da parte di Timmy che ha gradito molto questi prodotti, o meglio ha gradito molto lo scatolone che conteneva i prodotti.


video


 




domenica 28 ottobre 2012

Tonno e fagioli stufati

Vi è mai capitato di non sapere proprio cosa cucinare ma di aver voglia di qualcosa di insolito?
Questo piatto è nato così, aprendo la dispensa ho visto un barattolo di fagioli e del tonno al naturale e ho provato a cucinarli insieme.
Devo dire che il piatto non mi è affatto dispiaciuto!

 
INGREDIENTI:

- 300 gr di tonno in scatola al naturale  Mareblù
- 300 gr di pomodori pelati
- 250 gr fagioli Bianchi di Spagna in scatola
- 4 cucchiai di olio d'oliva
- 1 spicchio d'aglio
 - salvia, rosmarino e sale


 In un tegame ampio mettere l'olio, l'aglio ed i pomodori lavati e tagliati a pezzetti, cuocere per dieci minuti e aggiungere i fagioli  in scatola precedentemente sciacquati sotto l'acqua fredda.
Aggiustare di sale e fare cuocere per cinque minuti.
Aggiungere il tonno e poi  la salvia e il rosmarino, mescolare bene.
Lasciare insaporire ancora per 5 minuti e servire.






NUOVA COLLABORAZIONE: MAREBLU

Il marchio Mareblu fa parte dal 2006 del gruppo MWBrands.
La nostra missione è offrire una qualità genuina al giusto prezzo grazie ad elevati livelli di competenza ottenuti attraverso il controllo diretto della nostra filiera produttiva (possesso di flotta propria, stabilimenti di produzione, marchi premium e struttura commerciale). Mareblu è un'azienda unica, ispirata e motivata da 
processi efficienti, implementazione di prodotti sempre nuovi, innovazione di marketing, ma anche attenzione e rispetto per l'ambiente.
La nostra cultura aziendale è caratterizzata da principi di curiosità e competitività. Le caratteristiche richieste al personale Mareblu sono quindi: passione, competenza, curiosità per l'innovazione e orientamento ai risultati.


Ringrazio questa Azienda che mi ha gentilmente omaggiato dei seguenti prodotti:


Filetto di sgombro
Lavorati a mano e cotti con uno speciale procedimento al vapore, i Filetti di Sgombro VeroSapore si presentano interi, compatti e conditi con solo un filo di olio extravergine di oliva che ne esalta il sapore autentico. Questo particolare metodo di cottura a vapore e conservazione con solo un filo d'olio offre molteplici vantaggi. I Filetti di Sgombro VeroSapore, infatti, oltre a rimanere ricchi di principi nutritivi come gli Omega 3, acidi grassi polinsaturi importanti per la salute dell'organismo, hanno un sapore più autentico e vicino al "vero sapore" dello sgombro; sono leggeri grazie alla minore presenza di olio; infine, non richiedendo sgocciolatura, sono subito pronti da gustare da soli o come ingrediente per piatti appetitosi. 
Sardine portoghesi
Le sardine Mareblu sono preparate con sardine fresche pescate nei mari del Portogallo e attentamente selezionate, lavorate a mano sul luogo di pesca e sapientemente stagionate in olio d'oliva seguendo una ricetta antica e tradizionale che ne esalta il sapore e la morbidezza delle carni. Le sardine Mareblu sono inoltre sinonimo di "qualità Portoghese"; un alimento sano e nutriente, ricco di preziosi elementi per la tua salute quali gli Omega 3, uniti al gusto e al sapore di una lavorazione artigianale.





Tonno al naturale
La qualità del tonno Mareblu è garantita dall'origine. Mareblu lavora infatti il suo tonno direttamente sul luogo di pesca per mantenere integri qualità e principi nutritivi. L'origine delle carni è accuratamente controllata in quanto selezioniamo solo tonni della pregiata varietà "pinna gialla". Lo Yellofin, che deve il suo nome alla pinna dorsale di color giallo brillante, si trova nei mari tropicali e subtropicali; si caratterizza per il colore chiaro, la maggior compattezza e il sapore più delicato delle carni rispetto al più diffuso, e meno pregiato, tonno Skipjack, di taglia più piccola e presente nelle acque equatoriali. Mareblu inoltre controlla direttamente ogni fase della lavorazione grazie alla sua filiera fortemente integrata. Il risultato di questo attento processo di selezione e lavorazione è un prodotto naturale senza conservanti nè additivi. Mareblu ti offre un tonno gustoso e compatto per soddisfare al meglio il tuo piacere! 
Tranci di tonno
Per tutti coloro che vogliono assaporare il vero gusto del tonno, Mareblu ha finalmente creato VeroSapore il tonno pinne gialle cotto a vapore e con solo un filo d'olio extravergine di oliva. VeroSapore è il risultato di una innovativa tecnologia produttiva brevettata che ha consentito di sviluppare un tonno in scatola preparato senza liquido di copertura, con il giusto condimento e con una particolare cottura al vapore. Un piacere per il palato e una vera novità dal momento in cui aprirai la scatola: un trancio di tonno tenero ma allo stesso tempo compatto, dal colore chiaro e senza copertura d'olio caratterizzato da un apporto calorico equilibrato e da una elevata digeribilità. 




Tonno all'olio d'oliva
La qualità del tonno Mareblu è garantita dall'origine. Mareblu lavora infatti il suo tonno direttamente sul luogo di pesca per mantenere integri qualità e principi nutritivi. L'origine delle carni è accuratamente controllata in quanto selezioniamo solo tonni della pregiata varietà "pinna gialla". Lo Yellofin, che deve il suo nome alla pinna dorsale di color giallo brillante, si trova nei mari tropicali e subtropicali; si caratterizza per il colore chiaro, la maggior compattezza e il sapore più delicato delle carni rispetto al più diffuso, e meno pregiato, tonno Skipjack, di taglia più piccola e presente nelle acque equatoriali. Mareblu inoltre controlla direttamente ogni fase della lavorazione grazie alla sua filiera fortemente integrata. Il risultato di questo attento processo di selezione e lavorazione è un prodotto naturale senza conservanti nè additivi. Mareblu ti offre un tonno gustoso e compatto per soddisfare al meglio il tuo piacere!

 

domenica 21 ottobre 2012

Pollo alla paprika

Ciao ragazzuole eccomi a postare l'ennesima ricetta di pollo ma che ci posso fare io l'adoro!!
Ogni volta cerco un modo diverso per poterlo cucinare e ieri ho sperimentato questa ricetta unendo la paprika (le spezie un'altra mia passione).
Il risultato? Questo piatto è stato spazzolato in un momento, e Marco ha gradito molto la pelle molto croccante (io non la mangio e si è arrabbiato perchè l'ho data al gatto!!)


 INGREDIENTI:

- 2 cosce e due sottocosce di pollo
- 1 rametto di rosmarino
- 1 spicchio di aglio
- 1 carota
- 1 bicchiere di vino bianco
- 2 cucchiai abbondanti di paprika dolce
- olio extravergine d’oliva
- sale  q.b.

Preriscaldare il forno a 200°
Pulire e tritare la carota e l'aglio.
In una teglia da forno condire il pollo con il sale, il rosmarino sfregolato, la carota e lo spicchio d’aglio tritati e l’olio extravergine d’oliva.
Infornare in forno caldo a 200°.
In bicchiere sciogliere la paprika con un pochino di acqua cercando di non formare grumi.
Dopo circa 30 minuti che il pollo è in forno aggiungerci la paprika sciolta in acqua girando spesso la carne per uniformare il condimento.
Ora aggiungere il vino bianco e rinfornare per altri 30 minuti circa.






lunedì 15 ottobre 2012

Spaztle agli spinaci

Mio marito adora gli spinaci quindi sono sempre alla ricerca di ricette nuove.
Domenica ho trovato su un vecchio libro di mia mamma la ricetta degli spatle che non sono altro che dei gnocchetti verdi molto famosi nel Trentino.
Alla sera li ho preparati e devo dire che Marco ha gradito molto anche se nella ricetta originale sono conditi con panna e speck mentre io ho usato solo burro e parmigiano.

INGREDIENTI:

- 300 gr di spinaci lessati, strizzati e passati al mixer
- 300 gr di latte
- 3 uova
- noce moscata


Formare un impasto con gli spinaci, la farina, le uova, l'acqua, il sale, il pepe e la noce moscata e  far riposare mezz'ora .
Schiacciare l'impasto nell'acqua bollente salata con uno schiacciapatate ( in Trentino usano  un attrezzo particolare comne quello della foto)


Appena gli gnocchetti vengono in superficie toglierli con una schiumarola mettendoli in acqua fredda, scolarli.
Io li ho conditi con burro e parmigiano grattuggiato.




sabato 6 ottobre 2012

Muffin ai mirtilli

Buongiorno a tutti, finalmente è arrivata il week end e posso dedicarmi un pò al blog.
Spero, dopo il mio cambio di look, di riuscire a cambiare anche quello del blog anche se non so ancora come!
Detto questo festeggiamo insieme questi cambiamenti con una ricetta di golosi muffin ai mirtilli!

INGREDIENTI

- 250 gr farina Dolci e sfoglia Molino Rosignoli 
- 200 gr di latte 
- 2 uova 
- 100 gr olio di semi
- 60 gr di zucchero
- 1 bustina di lievito per dolci Tec-Al
- 1 fialetta di aroma ai mirtilli Flavourart
- una scatoletta di mirtilli sciroppati

Preriscaldare il forno a 200°.
Mescolare in una ciotola la farina setacciata, il lievito, lo zucchero e le uova formando una pastella senza grumi.
Aggiungere il latte, l'olio e l'aroma continuando a mescolare.
Scolare e sciacquare i mirtilli, aggiungerli alla pastella e mescolare delicatamente.
Riempire degli stampini per muffin fino a 3/4 e infornare per 20 minuti circa.






CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI "Morena in cucina"






giovedì 27 settembre 2012

Risotto alla cantonese

Eccomi di nuovo a pubblicare una nuova ricetta dopo un periodo d'assenza causa problemi alla linea adsl.
Tempo fa ho acquistato il wok e la prima ricetta che ho provato a fare è stata il riso alla cantonese.
Io adoro la cucina etnica ma un piatto cinese noin avevo mai provato a cucinarlo quindi ho scelto il riso alla cantonese in quanto è facilissimo da fare.




INGREDIENTI:
- 1 cipolla
- 6 cucchiai di olio di semi di arachide
- 250 gr di piselli
- 125 gr di prosciutto cotto a dadini
- 200 gr riso Basmati
- 2 cucchiai di salsa di soia
- 3 uova

Per preparare il riso alla cantonese iniziate sciacquando il riso Basmati in una bacinella, sotto l'acqua fredda corrente, scolatelo bene, poi cuocetelo in abbondante acqua salata per circa 10 minuti.
Nel frattempo scottate i piselli in acqua bollente e spegnete il fuoco quando saranno ancora al dente e di un bel verde brillante. 
Tritate la cipolla molto finemente, poi sbattete le uova in una ciotola con un pizzico di sale e aggiungete metà cipolla tritata.
Strapazzate le uova in un wok con due cucchiai di olio di semi, facendole cuocere molto bene. 
Una volta pronte trasferitele in un piatto e spezzettatele finemente con una forchetta. 
Ponete in una pentola due cucchiai di olio e fatevi saltare il prosciutto a cubetti e i piselli con un pizzico di sale per 2 minuti . 
Quando il riso sarà al dente, scolatelo e mettelo da parte.
Infine mettete ad appassire l’altra metà della cipolla assieme a due cucchiai d’olio, poi aggiungete il riso e la salsa di soia.
 Dopo qualche minuto aggiungete al riso i piselli e le uova; fateli saltare a fiamma bassa per 2 minuti tutti assieme. 
Amalgamate per bene tutti gli ingredienti e servite immediatamente il riso alla cantonese.
 

 

giovedì 13 settembre 2012

Il mio terzo premio

In questo post voglio ringraziare tantissimo Barbapapà, Luna e Blade che mi hanno donato il premio virtuale "Simplicity"


  • Le regole del premio Semplicity sono le seguenti:

1) Rispondere a questa domanda (che rimarrà invariata): " Che cos'è la semplicità? "
2) Dedicare un'immagine a chi ti ha donato il premio.
3) Donare il premio a 12 blogger.
 

1) La verità profonda, per fare qualunque cosa, per scrivere, per dipingere, sta nella semplicità. La vita è profonda nella sua semplicità. (Charles Bukowski)

2) L'immagine che ho scelto di donare a Barbapapà, Luna e Blade è il sorriso di un bambino. Cosa c'è di più semplice, spontaneo e meraviglioso di un sorriso di un bimbo?

3) Il premio lo dono a mia volta a queste splendide persone e bloggers se vorranno accettarlo:

- La Erika in cucina
- Latte al cioccolato
- Il ricettario di cucina
- Breakfast da Donaflor
- Nuvole di farina
- Ricette in tacchi a spillo
- Acqua e farina
- Fragole e panna
- Due bionde in cucina
- Il cucchiaino di Milù
- Mammarum
- Cucina libri e gatti














 

martedì 11 settembre 2012

Macarons al cocco

In inverno adoro riunirmi con le mie amiche davanti a una bella tazza di te e dei biscotti.
E' da qualche settimana che ho iniziato a sperimentare dei biscotti da te e quando ho trovato questa ricetta di Donna Hay ho deciso di farli subito perchè sono necessari solo 3 ingredienti e tra preparazione e cottura richiedono al massimo 20 minuti! 
Fra l'altro preparando il gelato alla vaniglia ieri ho avanzato degli albumi che ho riutilizzato.

 INGREDIENTI (per circa 30 macarons)
- 180 gr di cocco disidratato
- 110 gr di zucchero semolato
- 2 albumi

Preriscaldate il forno a 180°C.
In una ciotola mescolare il cocco disidratato con lo zucchero semolato e gli albumi in modo da creare un composto modellabile. Prendere un paio di cucchiaini di impasto alla volta, formare delle palline e schiacciatele leggermente.
Adagiate i macarons al cocco su una placca ricoperta di carta da forno ed infornate per 10-12 minuti, sino a quando non risulteranno dorati. Fateli raffreddare prima di mangiarli.

Io ho accompagnato questi buonissimi biscottini con un te al Karkadè preso in Egitto.

 
 
CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI "MORENA IN CUCINA"
 
 
 

domenica 9 settembre 2012

Gelato alla vaniglia

Visto il nuovo arrivo a casa mia della gelatiera e fortunatamente il ritorno del caldo mi sono cimentata per la prima volta nella preparazione del gelato.
Devo dire che è veramente facile da fare (a parte il fatto che ci ho messo un'ora a montare la gelatiera!!!).

INGREDIENTI:

- 3 tuorli
- 50 gr di zucchero
- 200 ml di latte intero fresco
- 100 ml di panna fresca
- 1 bacca di vaniglia (potete usare anche l'estratto di vaniglia.
- Zuccherini Candy Fruit Silikomart

Portare il latte ad ebollizione. Sbattere i tuorli e lo zucchero in un contenitore finchè il composto non diventa chiaro.
Versare lentamente il latte nel contenitore e mscolare bene. Travasare il tutto in un tegame aggiungere la bacca di vaniglia incisa e riscaldare, mescolando con un cucchiaio di legno finchè il composto non diventa denso e forma come una pellicola sul retro del cucchiaio.
Fare attenzione a non raggiungere l'ebollizione.
Incorporare la panna e lasciare raffreddare.
Versare il composto nella gelatiera avviando la rotazione della spatola per circa 40 minuti.
La consistenza del gelato fatto in casa è solitamente più soffice del gelato industriale. Se il gelato è troppo liquido, versarlo in un contenitore e metterlo nel congelatore per farlo indurire.
 
 

sabato 25 agosto 2012

Pasta con melanzane sott'olio

Tempo fa avevo fatto delle melanzane sott'olio e ovviamente io non mi so regolare con le quantità e ne avevo fatte veramente tante.
Dopo un pò ci siamo stufati di mangiarle così giacevano in frigorifero e siccome io, come ho già detto, odio buttare via la roba le ho utilizzate per fare una pasta.

INGREDIENTI:

- 250 gr. di sedani Valdigrano
 - 1/2 barattolino di melanzane sott'olio
 - 100 gr. di prosciutto cotto a dadini (io avevo in casa quello affettato)
 - 1 spicchietto d'aglio
- olio d'oliva
 - 6 o 7 pomodorini pachino
- sale Gemma di mare


Mettiamo l'acqua per la pasta a bollire.
Prendiamo una bella pentola (io ho usato la wok), mettiamo dell'olio e l'aglio tagliato a pezzettini invisibili, facciamo rosolare appena e uniamo il prosciutto.
Facciamo andare per un po' e uniamo le melanzane.
Chiudiamo con il coperchio e facciamo cuocere per 5 minuti.
Aggiungiamo i pachino tagliati a dadi e aggiustati di sale, facciamo cuocere fino a che i pomodori si saranno ammorbiditi.
Cuociamo la pasta al dente, scoliamola e velocemente facciamola saltare nella wok con il sughetto.
Spolveriamo di parmigiano e prezzemolo e il piatto è pronto.